3 settembre 2014

Illecita restituzione ai soci di finanziamenti postergati e continuazione attività nonostante il verificarsi di una causa di scioglimento

Qualora l’amministratore di una società a responsabilita limitata proceda alla restituizione di finanziamenti soci che siano da considerare postergati ai sensi di legge, risponde del danno subito dal patrimonio sociale, danno che è  da considerarsi pari all’importo dei finanziamenti restituiti aumentato degli interessi legali e della rivalutazione. 

In una situazione di scioglimento della società gli amministratori devono limitarsi ad attività di natura conservativa del valore e dell’integrità del patrimonio e pertanto non possono dar corso agli ulteriori finanziamenti in favore delle controllate. Operando in violazione di tale disciplina essi rispondono del danno arrecato al patrimonio sociale.

oppure usa questo QR code:
Scan the QR Code