31 marzo 2016

Invalidità di delibera assembleare di s.r.l.: convocazione, modifiche dello statuto e delibere consequenziali

Non compete al Tribunale  la valutazione sulla opportunità o meno delle modifiche statutarie, sicché risulta irrilevante ogni critica relativa alla erroneità o inopportunità delle scelte assembleari a riguardo.

La circostanza che nell’ordine del giorno sia indicata la modifica di parte dello statuto “relativamente al solo riferimento ai sindaci che deve essere sostituito con riferimento al Sindaco Unico o al Revisore” non preclude all’assemblea di rivalutare l’opportunità di apportare la modifica ipotizzata e/o di modificarne il contenuto. A tal fine, è irrilevante che nell’ordine del giorno siano indicate le modifiche specifiche che si intende apportare allo statuto, perché il cambiamento effettivo delle clausole statutarie è comunque rimesso alle valutazioni dell’assemblea ed avviene all’esito del dibattito.

L’assemblea, nella pienezza dei suoi poteri, può assumere le decisioni ritenute più opportune nell’ambito degli argomenti posti all’ordine del giorno.

Possono essere adottate dall’assemblea dei soci le delibere che, pur in mancanza di una specifica indicazione nell’ordine del giorno, risultano consequenziali ed accessorie alle modifiche degli articoli di statuto indicati nella convocazione.

Giulia Giordano

Laurea con lode presso l'Università di Bologna; LL.M. International business and commercial law presso King's College London; Diploma di Specializzazione per le Professioni Legali presso Università di Bologna; Junior...(continua)

oppure usa questo QR code:
Scan the QR Code