17 gennaio 2014

La compensazione “atecnica”

E’ possibile la c.d. compensazione “atecnica” delle poste creditorie di dare e avere accertate in capo alle parti in causa quando questi crediti abbiano origine da un unico rapporto, la cui identità non è esclusa dal fatto che solo uno di essi abbia natura risarcitoria derivando da inadempimento: “in tal caso la valutazione delle reciproche pretese comporta un accertamento del dare e avere senza che sia necessaria la proposizione di apposita domanda riconvenzionale o di una apposita eccezione di compensazione, che postulano invece l’autonomia dei rapporti ai quali i crediti si riferiscono” (Cass. 14688/2012).

Per un accesso veloce a questo contenuto
usa lo shortlink:
http://bit.ly/2kGfNpz
oppure usa questo QR code:
Scan the QR Code