28 febbraio 2016

Presupposti della responsabilità dell’amministratore ed effetti del sequestro conservativo penale

L’esistenza di un danno risarcibile, unitamente all’inadempimento dell’amministratore ad uno o più degli obblighi imposti dalla legge o dall’atto costitutivo ed al nesso causale tra condotta e conseguenze pregiudizievoli, è un requisito necessario perché si possa ritenere sussistente la responsabilità dell’amministratore nell’azione sociale.

Il vincolo di indisponibilità, derivante dal provvedimento che dispone il sequestro conservativo penale (ex art. 316 c.p.p.), priva il titolare del bene sequestrato di qualsiasi diritto inerente ad esso.

Carolina Gentile

Praticante notaio e dottoranda presso la Scuola di Dottorato "Impresa, lavoro e Istituzioni" dell'Università Cattolica di Milano (curriculum diritto commerciale).(continua)

oppure usa questo QR code:
Scan the QR Code