Qualificazione dell’azione di responsabilità promossa dal socio in danno all’amministratore: azione sociale o azione diretta?

La domanda risarcitoria promossa dal socio contro l’amministratore unico avente ad oggetto un danno specifico che lo riguardi esclusivamente, in quanto fonte di responsabilità risarcitoria diretta, è da inquadrarsi sub art. 2395 c.c. per le S.p.A. ovvero sub art. 2476 c.c. per le S.r.l. A questo inquadramento consegue l’ammissibilità della domanda anche qualora la società abbia già rinunciato all’esercizio dell’azione sociale, poiché trattasi di domanda altra e diversa rispetto all’azione sociale rinunciata.

Per visualizzare la sentenza devi effetuare la login

Clara De Chirico

Laureata in Giurisprudenza presso l'Università degli Studi di Trento con tesi in diritto commerciale dal titolo "Remunerazione gestoria e sostenibilità d'impresa: La risposta regolativa europea alle nuove sfide dei...(continua)

oppure usa questo QR code:
Scan the QR Code