14 luglio 2014

Registrazione di marchi in malafede e conseguente declaratoria di nullità

Sussiste l’ipotesi di registrazione in mala fede, contemplata dall’art. 19 c.p.i. quando la legittima aspettativa di un soggetto rispetto ad un determinato marchio sia pregiudicata dalla più tempestiva registrazione del medesimo segno compiuta da altro soggetto, consapevole delle intenzioni del primo, che agisca allo scopo proprio di ostacolare il progetto del concorrente.

Per un accesso veloce a questo contenuto
usa lo shortlink:
http://bit.ly/2ksDwHW
oppure usa questo QR code:
Scan the QR Code