17 Maggio 2013

Rischio di confusione tra segni distintivi e diligenza professionale

Con riferimento al rischio di confusione, vi sono alcuni particolari del prodotto – compresa la mancanza di indicazione sul paese di origine – che, sebbene possano sfuggire al consumatore, attento solo alla marca e all’aspetto complessivo di questo, non possono non essere percepiti da un venditore professionale di capi d’abbigliamento al quale, ai sensi dell’art. 1176 comma 2 c.c., viene richiesta un maggior grado di diligenza.

Per un accesso veloce a questo contenuto
usa lo shortlink:
http://bit.ly/2kso6TV
oppure usa questo QR code:
Scan the QR Code