8 maggio 2014

Sequestro conservativo nei confronti dell’amministratore unico di s.r.l. a tutela di pretese ragioni risarcitorie vantate ex art 2476, comma 6, c.c.

Esula dall’oggetto del giudizio cautelare radicato ex art 2476, comma 6, c.c. la valutazione di eventuali responsabilità dell’amministratore per un qualsivoglia pregiudizio arrecato al patrimonio sociale che possa precludere il soddisfacimento delle ragioni di credito invocate dal ricorrente, posto che l’art. 2476, comma 6, c.c. sancisce il diritto del singolo socio o del terzo al risarcimento del solo danno diretto arrecato al proprio patrimonio personale da atti colposi o dolosi degli amministratori.

La normativa introdotta con il D. Lgs. 20 giungo 2005 n. 122, in materia di tutela dei diritti patrimoniali degli acquirenti di immobili da costruire, si propone di assicurare protezione alla persona fisica che, in qualità di acquirente o promissaria acquirente, stipula contratti aventi ad oggetto immobili da costruire o in costruzione, mettendole tra l’altro a disposizione gli strumenti negoziali accessori della garanzia fideiussoria e dell’assicurazione, resi obbligatori per preservare le ragioni dell’acquirente nei casi, rispettivamente, di crisi dell’imprenditore e di danni derivanti da rovina o da gravi difetti costruttivi dell’immobile.

 

oppure usa questo QR code:
Scan the QR Code