16 dicembre 2013

Tutela cautelare in caso di mala gestio dell’amministratore e in caso di fideiussione a garanzia di debiti sociali

La solo prospettata ipotesi di mala gestio del socio amministratore di s.r.l. non può giustificare l’emissione di un provvedimento cautelare nei suoi confronti (nella specie, un sequestro conservativo sui suoi beni), ove non sia adeguatamente dimostrato l’an e il quantum del danno subito dalla società.
Il fideiussore che abbia garantito i debiti di una società non può richiedere l’emissione di un provvedimento cautelare a tutela del suo credito di regresso (nella specie, un sequestro conservativo sui beni della società debitrice) fintantoché il debito garantito non sia stato da lui pagato, essendo questo il momento in cui il diritto di regresso viene ad esistenza.

Giorgio Grossi

Giorgio Grossi

Amministratore (giorgio.grossi00@gmail.com)

Avvocato, già tirocinante ex art. 73 d.l. n. 69/2013 presso la Sezione Specializzata in materia d'Impresa del Tribunale di Milano. Cultore della materia presso la cattedra di Diritto Commerciale dell'Università...(continua)

oppure usa questo QR code:
Scan the QR Code