23 febbraio 2016

Tutelabilità di un elenco di clienti come informazione segreta e ambito di applicazione del rimedio ex art. 2598 c.c.

E’ pacifica in giurisprudenza la proteggibilità delle notizie inerenti la clientela e le condizioni economiche ad essa praticate; più nello specifico, sono ritenuti proteggibili elenchi contenenti nominativi di clienti e fornitori, le condizioni contrattuali, i prezzi o i preventivi consegnati nelle trattative in corso.

La  tutela offerta ai segreti aziendali dalla disciplina della concorrenza sleale è sussidiaria rispetto a quella offerta quali diritti di proprietà industriale. Ove le condotte censurate siano già giudicate illecite per violazione della disciplina speciale in materia di informazioni segrete, non residua alcuna ulteriore ipotesi da sindacare con la tutela anticoncorrenziale: in tal caso, i rimedi apprestati attraverso la protezione delle informazioni aziendali segrete assorbono quelli di cui all’art. 2598 c.c.

Per un accesso veloce a questo contenuto
usa lo shortlink:
http://bit.ly/2kCxqXv

Carmine Di Benedetto

Laurea in Giurisprudenza (110/110 con lode) presso Università Commerciale Luigi Bocconi, Milano, 2013. Exchange Student presso The George Washington University School of Law, Washington, D.C., Stati Uniti, 2012....(continua)

oppure usa questo QR code:
Scan the QR Code