2 Maggio 2019

Vendita beni strumentali e corrispettivo per rinuncia al patto di non concorrenza: assenza di prova idonea in mancanza di una firma leggibile e del nome del sottoscrittore

In mancanza dell’indicazione del nome del compilatore, della non leggibilità della firma in calce e dell’assenza di una data la dichiarazione il documento manoscritto, prodotto in copia, determina incertezza circa la riconducibilità della dichiarazione alle intese tra le parti.

L’affermazione che la firma apposta sotto quella del ricevente sia quella del soggetto che abbia sottoscritto il documento per accettazione del relativo contenuto non corroborata da alcun altro sostegno probatorio, non è idonea a dimostrare né la riconducibilità della sottoscrizione manoscritta in autografia né la ragione per cui il documento sarebbe stato sottoscritto.

La prova della genericità dell’obbligazione di pagamento è data dalla mancanza dell’indicazione della decorrenza dei pagamenti rateali e dalla circostanza che la dichiarazione contiene un riferimento a ‘cambiali suindicate’, senza che vi sia alcuna menzione ad alcun titolo di credito che, alternativamente, vi sia stata l’emissione delle cambiali in questione.

Per un accesso veloce a questo contenuto
usa lo shortlink:
http://bit.ly/2Tf87w3
Avatar

Silvia Di Virgilio

Avvocato del Foro di Milano, titolare di LexAround.me, esperta in consulenza aziendale, proprietà industriale, e-commerce. Gestisco prevalentemente questioni di natura stragiudiziale, dalla contrattualistica al diritto...(continua)

oppure usa questo QR code:
Scan the QR Code