30 Ottobre 2017

Arbitrabilità delle controversie in materia societaria. In particolare, controversie riguardo l’illegittimità delle decisioni dei soci di s.r.l.

Le controversie in materia societaria possono formare oggetto di compromesso, fatte salve quelle riguardanti diritti indisponibili.

L’area dei diritti indisponibili e quindi dell’arbitrabilità delle relative controversie, è limitata a quegli interessi protetti da norme inderogabili ossia norme la cui violazione determina una reazione dell’ordinamento svincolata da qualsiasi iniziativa di parte (i.e. controversie ove vi è l’obbligo dell’intervento del PM e/o la possibilità di intervento chiunque abbia interesse).

In materia di invalidità delle decisioni dei soci di s.r.l., l’indisponibilità dei diritti oggetto di controversia e quindi l’arbitrabilità della stessa deve essere effettuata verificando, sulla base delle deduzioni della parte attrice, se si sia o meno in presenza di una causa di nullità poiché per essa l’ordinamento ammette la reazione di chiunque vi abbia interesse (art.2479 ter: decisioni aventi oggetto illecito o impossibile e decisioni prese in assenza assoluta di informazione).

Per un accesso veloce a questo contenuto
usa lo shortlink:
http://bit.ly/2MGQtu9
Avatar

Chiara Flaim

Mi sono laureata all’Università degli Studi di Trento nell’ottobre 2018, discutendo una tesi dal titolo “Il danno risarcibile dagli amministratori della società fallita nelle ipotesi di irregolare tenuta delle...(continua)

oppure usa questo QR code:
Scan the QR Code