4 aprile 2014

Associazione in partecipazione e invalidità parziale del lodo irrituale che ammette la scindibilità della titolarità e della gestione dall’impresa farmaceutica

E’ parzialmente invalido, in quanto attribuisce effetto ad un atto nullo, il lodo irrituale che valuta legittima la procura speciale con cui il farmacista associante ha rilasciato all’associato (non farmacista) in via disgiuntiva ampi poteri gestori, che vanno oltre alla mera gestione contabile, fiscale e civilistica dell’azienda, poichè, nonostante tale tale procura non determini la perdita definitiva dei poteri conferiti da parte del dominus dell’attività delegata, si pone comunque in evidente contrasto con l’aspetto pubblicistico sotteso al principio di inscindibilità della titolarità e della gestione dell’impresa farmaceutica finalizzato a ricondurre in modo esclusivo la responsabilità del servizio pubblico di somministrazione dei farmaci in capo al farmacista, per motivi connessi alla tutela della salute pubblica.

manuel.dellinz

Dottorando di ricerca in "Istituzioni e Mercati, Diritti e Tutele" presso l'Università di Bologna, Dipartimento di Scienze Giuridiche, tematica di ricerca: "Diritto delle Società e dei Mercati Finanziari". Cultore...(continua)

oppure usa questo QR code:
Scan the QR Code