19 Aprile 2017

La revoca cautelare dell’amministratore di srl è sempre collegata all’azione di responsabilità

Con riferimento alle società a responsabilità limitata, non esiste nell’ordinamento un diritto del singolo socio ad ottenere la revoca dell’amministratore, che non sia inscindibilmente collegato alla relativa azione di responsabilità contro l’amministratore stesso.

Coerentemente, l’azione ex art. 2476, 3° comma, c.c. consente esclusivamente l’adozione di una misura cautelare tipizzata meramente strumentale e preventiva all’azione sociale di responsabilità prevista dal medesimo articolo, richiedendo peraltro sia l’accertamento delle condotte di mala gestio, sia la sussistenza di un danno al patrimonio sociale, eziologicamente ricollegato alla condotta dell’amministratore, suscettibile di aggravamento con la permanenza in carica dell’amministratore stesso, venendo a mancare, in caso contrario, il presupposto dell’azione di responsabilità, alla realizzazione dei cui effetti la misura cautelare è finalizzata.

Pier Paolo Picarelli

Praticante avvocato presso lo studio legale del Prof. Avv. Federico Pernazza.

Segretario della XL Conferenza dei Giovani Avvocati dell'Ordine di Roma.(continua)

oppure usa questo QR code:
Scan the QR Code