27 maggio 2016

Modalità di tenuta del libro soci e obbligo di indicazione del domicilio dei soci sullo stesso

Tenuto conto dell’attuale quadro normativo, si deve escludere – eccetto per quanto attiene ad incombenze di carattere fiscale – la possibilità di ravvisare un formale “obbligo giuridico” positivamente imposto dal legislatore di annotazione a libro soci (e dunque anche un correlativo diritto di conoscibilità ex art. 2422 cod. civ.) del domicilio dei soggetti intestatari delle azioni. Conseguentemente, considerato il carattere indiscutibilmente “sensibile” delle informazioni in parola, deve ritenersi pienamente legittima l’iniziativa assunta dal CdA di sottoporre alla volontà di ciascun socio la scelta di consentire o meno l’accesso al relativo dato.

Daniela Russo

Avvocato del Foro di Milano

Laureata in giurisprudenza a pieni voti presso l'Università degli Studi di Parma e abilitata all'esercizio della professione forense presso la Corte d'Appello di Milano. Vanta una preziosa esperienza in diritto...(continua)

oppure usa questo QR code:
Scan the QR Code