11 luglio 2013

Opponibilità dei limiti al potere di rappresentanza dell’amministratore di srl

I limiti al potere di rappresentanza degli amministratori di srl sono opponibili al terzo solo qualora chi voglia far valere tale vizio provi che il terzo abbia agito intenzionalmente a danno della società (nella specie il Tribunale non ha ritenuto integrata la prova del danno della società per il solo fatto che la banca finanziatrice, con la quale la società aveva stipulato il contratto asseritamente inefficace, avesse un interesse proprio alla conclusione del contratto stesso).

Per un accesso veloce a questo contenuto
usa lo shortlink:
http://bit.ly/2kF03TL
Paolo F. Mondini

Paolo F. Mondini

Fondatore e Responsabile scientifico

Fondatore e responsabile scientifico del progetto di Giurisprudenza delle Imprese, il prof. Paolo Flavio Mondini è Associato di Diritto commerciale e bancario presso l'Università Cattolica del Sacro Cuore di Piacenza....(continua)

oppure usa questo QR code:
Scan the QR Code