8 luglio 2015

Responsabilità del professionista per inadempimento nella redazione di perizia

Il perito che, con dolo o colpa grave, fornisce un responso non corrispondente al vero, consapevole che la perizia richiestagli verrà utilizzata per la quantificazione del prezzo di una compravendita, è responsabile per inadempimento. Il nesso causale tra il comportamento del perito e il danno va individuato nel fatto che il consenso della parte che ha attribuito l’incarico al professionista a procedere alla compravendita si è formato per effetto della perizia, predisposta dallo stesso perito. In assenza delle conclusioni a cui è pervenuta la perizia, non si sarebbe infatti formato quel consenso sul contratto di compravendita (che nella fattispecie era “nummo uno”).

Per un accesso veloce a questo contenuto
usa lo shortlink:
http://bit.ly/2kDuOZy

Giovanni Battista Barillà

Professore Associato di Diritto commerciale presso il Dipartimento di Scienze Giuridiche dell'Università degli Studi di Bologna, Avvocato in Bologna, è autore di articoli e monografie in materia di diritto commerciale...(continua)

oppure usa questo QR code:
Scan the QR Code