24 Dicembre 2015

Storno di dipendenti e concorrenza sleale

Spetta a chi denuncia un c.d. “storno di dipendenti” fornire la prova degli elementi destrutturanti della propria organizzazione imprenditoriale causati dall’acquisizione di suoi dipendenti da parte di un concorrente, fornendo in giudizio, quantomeno, concreti elementi per conoscere l’organigramma complessivo dell’azienda, il numero ed il ruolo ricoperto dai dimissionari, le difficoltà incontrate per sostituire i fuoriusciti in relazione alle mansioni dagli stessi svolte ed alla reperibilità di analoghe professionalità al proprio interno o comunque sul mercato del lavoro.

Affinché l’acquisizione di dipendenti del concorrente integri un’ipotesi di concorrenza sleale è necessario,inoltre, sotto il profilo soggettivo, che essa sia stata attuata con la finalità di danneggiare l’altrui azienda, in misura che ecceda il normale pregiudizio che può derivare dalla perdita di prestatori di lavoro che scelgano di lavorare presso altra impresa.

Per un accesso veloce a questo contenuto
usa lo shortlink:
http://bit.ly/2klwpkc
oppure usa questo QR code:
Scan the QR Code