CERCA UNA SENTENZA

Trova le sentenze con una ricerca libera o per argomento suggerito:

ricerca
avanzata

(altri criteri di ricerca)

Articolo:

trova le sentenze che si riferiscono ad un particolare articolo del codice:

Data:

trova le sentenze pubblicate ufficialmente in una data specifica o in un periodo:

da a

Ente giudicante e luogo:
Registro e codice:

n° progressivo

anno

10 febbraio 2016

Violazione del patto leonino nel contratto di “put option”

Nel valutare la validità del contratto di opzione di vendita di azioni (quotate) stipulato inter partes (c.d. put option), si configura una violazione del divieto del patto leonino di cui all’art. 2265 c.c. laddove l’esclusione della partecipazione alle perdite risulti “assoluta, costante e immeritevole”.

Il difetto di premio in un contratto di put option non lo rende invalido in quanto consistente, per definizione, in un contratto con obbligazioni a carico di una parte sola la cui gratuità non implica automaticamente assenza di causa o causa di liberalità. Ad una valutazione sommaria non pare fondata l’eccezione di eccessiva e sopravvenuta onerosità del negozio in presenza di un’alea inserita in un patto ‘a termine’, qual è certamente l’opzione di vendita in genere ed in particolare l’opzione su titoli quotati.

Per un accesso veloce a questo contenuto
usa lo shortlink:
http://bit.ly/1sg7odr
oppure usa questo QR code:
Scan the QR Code

Scopri
CHI SIAMO

Tutte le informazioni su giurisprudenzadelleimprese.it: il curatore, lo staff e il network di competenze che rendono possibile l'esistenza di questo portale.

Grazie al
PATROCINIO di:

Associazione
Disiano Preite

per lo Studio
del Diritto
delle Imprese

Seguici!

Iscriviti alla newsletter:

(trattamento dati)

oppure su:

Sostienici

Si ringrazia:

logo Marchi & Brevetti Web

Se ritieni utile il servizio

link sostienici