28 Marzo 2018

Decreto ingiuntivo e promessa di pagamento. Competenza territoriale in materia di titoli di credito. La sanatoria del difetto di procura nel giudizio di opposizione. Decadenza del beneficio del termine

Nella richiesta di decreto ingiuntivo, in forza di titolo di credito scaduto, è implicita la proposizione anche dell’azione causale derivante da rapporto sottostante, mediante utilizzazione del titolo medesimo quale promessa di pagamento ex art. 1988 c.c.

Il luogo di emissione dei titoli cambiari rileva ai fini della determinazione del foro ex art. 20 c.p.c. ma non vale a escludere la competenza degli altri fori determinabili secondo le regole generali di cui all’art. 18 e ss. c.p.c.

Considerato che il giudizio di opposizione è un giudizio a cognizione piena, in cui il Giudice non deve limitarsi ad esaminare se l’ingiunzione sia stata legittimamente emessa ma deve procedere ad una autonoma valutazione di tutti gli elementi offerti sia dal creditore, per dimostrare la fondatezza della propria pretesa dedotta con il ricorso, sia dall’opponente per contestarla: da ciò consegue che il difetto di procura in sede monitoria – che determinerebbe l’invalidità del decreto opposto – può essere sanato con il primo atto difensivo di parte convenuta nel giudizio di opposizione.

La previsione della consegna degli effetti cambiari di cui al contratto inter partes non è idonea a modificare la disciplina legale del pagamento del corrispettivo di cessione attraverso moneta avente corso legale alla scadenza delle rate indicate nell’accordo.

Lo stato di insolvenza rilevante ai fini della decadenza del debitore dal beneficio del termine non richiede una situazione di definitivo dissesto ma soltanto il verificarsi di uno squilibrio nella capacità di fare fronte alle obbligazioni.

Non sussiste inadempimento del cedente in assenza di prova della garanzia di una specifica attitudine dell’azienda a produrre utilità economiche costituente la base utilizzata dalle parti per determinare il valore dell’avviamento nella quantificazione del prezzo.

Avatar

Silvia Di Virgilio

Avvocato del Foro di Milano, titolare di LexAround.me, esperta in consulenza aziendale, proprietà industriale, e-commerce. Gestisco prevalentemente questioni di natura stragiudiziale, dalla contrattualistica al diritto...(continua)

oppure usa questo QR code:
Scan the QR Code