2 Gennaio 2019

L’utilizzo improprio delle risorse della società e revoca cautelare

Affinché possa essere adottato su richiesta anche del singolo socio un provvedimento cautelare di revoca dell’amministratore è necessario che questi si sia reso responsabile di gravi irregolarità nella gestione e che l’attualità, o la permanenza di tali comportamenti, determini il rischio di un pregiudizio anche solo potenziale per il patrimonio o l’interesse sociale.
Ai fini della revoca cautelare dell’amministratore, assume valenza assorbente e prioritaria rispetto a tutti gli addebiti prospettati, il riscontro dell’utilizzazione impropria delle risorse della società, come risulta dalla presenza di numerosi prelievi di somme anche rilevanti dalle casse della società senza adeguata giustificazione.
Il rischio che ingiustificati prelievi dalle casse sociali possano protrarsi nel tempo necessario per l’accertamento all’esito di un giudizio di merito giustifica la sua revoca in via cautelare dall’incarico di amministratrice unica della società.

Avatar

Giuseppe Colombo

Avvocato

Giuseppe Colombo, nato il 25 luglio 1990 a Como, svolge la professione di avvocato presso lo Studio Legale Grimaldi, nel dipartimento di contenzioso. In passato, Colombo ha prestato la propria attività presso lo...(continua)

oppure usa questo QR code:
Scan the QR Code