CERCA UNA SENTENZA

Trova le sentenze con una ricerca libera o per argomento suggerito:

ricerca
avanzata

(altri criteri di ricerca)

Articolo:

trova le sentenze che si riferiscono ad un particolare articolo del codice:

Data:

trova le sentenze pubblicate ufficialmente in una data specifica o in un periodo:

da a

Ente giudicante e luogo:
Registro e codice:

n° progressivo

anno

27 gennaio 2014

Società in accomandita e beneficio di escussione

Il socio accomandatario risponde dei debiti sociali sorti anteriormente all’assunzione della qualità di socio, nè può essere eccepito di non aver avuto conoscenza dei debiti pregressi.

Il beneficio di preventiva escussione della società opera in sede di esecuzione e non nel procedimento di cognizione. Per proporre l’azione di condanna dei creditori sociali nei confronti del socio illimitatamente responsabile non è necessario che sia convenuta anche la società.

Non è necessario che il creditore, prima di escutere il socio, provveda ad agire esecutivamente ed infruttuosamente contro la società, essendo sufficiente ad integrare la condizione di procedibilità che si dia prova certa dell’ incapienza (anche parziale) del patrimonio sociale (nella specie veniva autorizzato il sequestro conservativo sui beni dei soci).

Per un accesso veloce a questo contenuto
usa lo shortlink:
http://bit.ly/1nKDDYi
oppure usa questo QR code:
Scan the QR Code

Scopri
CHI SIAMO

Tutte le informazioni su giurisprudenzadelleimprese.it: il curatore, lo staff e il network di competenze che rendono possibile l'esistenza di questo portale.

Grazie al
PATROCINIO di:

Associazione
Disiano Preite

per lo Studio
del Diritto
delle Imprese

Seguici!

Iscriviti alla newsletter:

(trattamento dati)

oppure su:

Sostienici

Si ringrazia:

logo Marchi & Brevetti Web

Se ritieni utile il servizio

link sostienici