hai cercato articoli in
Art. 669 terdecies c.p.c.
29 risultati
20 marzo 2017

Concorrenza sleale mediante soggetto interposto

Per concorrere nell’illecito concorrenziale altrui, il terzo interposto deve avere una relazione qualificata in forza della quale egli agisce per conto e nell’interesse di quest’ultimo. La qualità di cliente, l’assenza di un rapporto di esclusiva con la parte asseritamente oggetto di una pratica commerciale scorretta, ben lungi dal fare [ LEGGI TUTTO ]

24 febbraio 2017

Annullamento dell’ordinanza cautelare per vizio di notifica del ricorso e devoluzione del merito della controversia in sede di reclamo

Nel giudizio di reclamo avverso ordinanza cautelare, all’annullamento della decisione di primo grado per vizio di notifica del ricorso segue una decisione nel merito sulla domanda cautelare, con conseguente onere della parte reclamante di dedurre [ LEGGI TUTTO ]

23 giugno 2016

Sequestro conservativo e presupposti per la sussistenza del periculum in mora in caso di responsabilità contrattuale

L’inadeguatezza del patrimonio del debitore rispetto all’ammontare complessivo dei debiti non basta a integrare gli estremi del “pericolo nel ritardo”, alla cui ricorrenza la legge subordina l’autorizzazione del sequestro conservativo; [ LEGGI TUTTO ]

28 aprile 2016

Sospensione cautelare di delibera di ricostituzione di capitale sociale interamente perduto e diritto di opzione

È ammissibile la domanda di sospensione cautelare di delibera assembleare invalida quando, pur senza necessità di (ulteriori) atti di esecuzione, l’atto impugnato risulti suscettibile di continuare a produrre effetti rispetto all’organizzazione sociale.

[ LEGGI TUTTO ]

21 aprile 2016

Sospensione in via d’urgenza degli effetti di un contratto di cessione di quote di s.r.l.

Per poter invocare la sospensione in via d’urgenza degli effetti di un contratto con misure interdittive rimesse alla discrezionalità del giudice, occorre allegare -prima ancora che dimostrare- che le condotte [ LEGGI TUTTO ]

12 marzo 2016

Duplicazione di giudizi cautelari e abuso del processo

La condotta di una parte che proponga la medesima domanda cautelare ad autorità giudiziarie diverse, insistendo, sulla base dei medesimi fatti lesivi, per l’accoglimento della domanda, persino dopo l’emissione da parte del giudice, preventivamente adito, di un [ LEGGI TUTTO ]